marcozzi.jpg

La tradizione pastaia di Campofilone inizia secondo leggende popolar-gastronomiche fin dal 1400, mentre i primi documenti certi che si riferiscono a questa pasta, denominata anche "capelli d'angelo" per il fatto di essere molto sottile, risalgono al Concilio di Trento del 1560, dove viene menzionata con la dicitura "così sottile da sciogliersi in bocca".

Gli autentici Maccheroncini di Campofilone, avendo ottenuto riconoscimenti amministrativi ufficiali dalla Regione Marche come prodotto tipico e tradizionale, possono essere prodotti soltanto nel comune di Campofilone, rispettando un rigido disciplinare di produzione.


Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti anche con finalità’ commerciali.
Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai l’utilizzo dei cookie.
Le impostazioni dei cookie possono essere modificate in qualsiasi momento utilizzando il link Privacy presente nel sito, dal quale è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

accetto