Riso col sapore di... riso

RISOnews.jpg

Di cosa “sa” il riso? Ha il sapore del condimento con cui viene mangiato, il pane sa di pane, la pesca sa di pesca, comunque vengano mangiati. Se volete conoscere il sapore del riso provate “Acquerello”. E’ un prodotto unico per qualità reale, per proprietà nutrizionali, ma soprattutto per bontà e versatilità di utilizzo.
Dopo la raccolta il risone non viene lavorato, viene “semplicemente” stoccato in appositi ambienti ad umidità e temperatura controllate per farlo stagionare almeno un anno. Noi lo abbiamo assaggiato fino a sette anni di stagionatura. In tal modo gli amidi si stabilizzano e si concentrano e, in seguito, non si disperdono in cottura; l’acqua di cottura sarà “pulita” ma soprattutto il sapore sarà di riso e non di acqua.
Dopo la stagionatura il riso viene lavorato per eliminarne le parti più esterne; ciò comporta l’eliminazione anche della componente più nobile, la gemma, che nel riso Acquerello, con un procedimento solo fisico senza chimica (una specie di frantoio alla rovescia) viene poi lentamente reintegrata quasi integralmente.
In sostanza è bello e sano come un riso bianco, nutriente e buono come un riso integrale.
Piero e Maria Nava Rondolino sono persone straordinarie. Chi abbia occasione di passare da Livorno Ferraris, vicino a Vercelli, si fermi e visiti quella che loro definiscono “la cascina”: vi garantiamo che è un’esperienza che vale la sosta.
Il riso Acquerello è di colore mielato, i chicchi sono sani, tutti, non si attacca al fondo della pentola, non diventa mai colloso, nemmeno quando asciuga, ciò lo rende adatto a tutti gli usi sia per risotto sia per accompagnamento. Comunque decidiate di usarlo assaggiatene una parte da solo, semplicemente bollito o con un’idea un “vapore” di olio. E’ il riso che sa di riso.
Per i pignoli: il riso Acquerello è della varietà Carnaroli Extra definizione consentita dalla legge soltanto in caso di raggiungimento di parametri di rotture ed imperfezioni inferiori anche del 60% rispetto agli standard minimi consentiti.


Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti anche con finalità’ commerciali.
Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai l’utilizzo dei cookie.
Le impostazioni dei cookie possono essere modificate in qualsiasi momento utilizzando il link Privacy presente nel sito, dal quale è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

accetto