"BENVENUTI NEL LUOGO DELL'ECCELLENZA ALIMENTARE"
0

fongo_lingue_suocera_150.jpg
Scorri sopra l'immagine per ingrandirla
fongo_lingue_suocera_150.jpg
fongo_lingue_suocera_150_2.jpg
piemonte.jpg
Fongo Dillo ad un amico

Lingue di Suocera piemontesi fatte a mano


Prezzo
€ 2,90
19,33 €/kg

"Con la sua lingua lunga, ruvida e sottile in fondo in fondo la suocera è buona". Così, con semplicità, Mario Fongo descrive le Lingue di Suocera, la specialità che meglio di tutte rappresenta la sua azienda perché è proprio qui che furono inventate nel 1993.

Le Lingue di Suocera di Mario Fongo sono un prodotto unico, ideali da gustare a pranzo come sostituto del pane, perfette come spuntino o per un raffinato aperitivo accompagnate con salumi, formaggi e un buon calice di vino.

La sfoglia sottile, la croccantezza e la fragranza inconfondibile delle Lingue sono il risultato di una lavorazione artigianale, di una lievitazione naturale e della stiratura a mano della pasta che conferisce la loro caratteristica forma irregolare. Per le sue Lingue di Suocera Mario Fongo impiega farine selezionate e olio extravergine di oliva biologico al 100% per garantire ai propri consumatori la migliore qualità, sempre


Rocchetta Tanaro (AT)
Farina di grano tenero 00, acqua, olio di oliva, lievito naturale, sale marino 1%.
Può contenere sesamo.
Tutte le materie utilizzate sono prive di organismi geneticamente modificati (OGM Free)
Conservare protetto dal calore e all'asciutto
Mario Fongo racconta che fu l'amico Giacomo Bologna, noto produttore vinicolo titolare dell'azienda Braida, ad aver assaggiato un prodotto simile alle lingue nella bottega di un vecchio panettiere nella vicina Acqui Terme e, colpito dalla loro semplice bontà suggerì a Mario di sviluppare quel prodotto che sarebbe stato sicuramente apprezzato sul mercato.
Mario si recò a sua volta dal panettiere di Acqui chiedendogli il segreto di quella ricetta ma l'anziano signore non volle darglielo. Da quel momento la realizzazione di quel prodotto divenne una vera ossessione per Mario che lavorò strenuamente, miscelando gli ingredienti in proporzioni sempre diverse fino a trovare l'armonia perfetta.
Fu la moglie di Mario, la signora Vittoria, ad avere l'intuizione del nome per quell'originale prodotto: "Le chiameremo Lingue di Suocera - disse - perché solo le suocere hanno la lingua così lunga!"

Holding Food & Beverage srl   C.F.-P.Iva e Reg. Imprese TO n. 12175270011  Cap. Soc. € 10.000,00 int. vers.     Copyright © 2020 - Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti anche con finalità’ commerciali.
Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai l’utilizzo dei cookie.
Le impostazioni dei cookie possono essere modificate in qualsiasi momento utilizzando il link Privacy presente nel sito, dal quale è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

accetto